Proposte al Biciplan Genova Metropoli

Published by on

Dalla nostra esperienza diretta sia di ciclogenitori e ciclisti urbani sia di utenti familiari del trasporto pubblico locale è nato il nostro contributo di osservazioni e proposte al Biciplan Genova Metropoli.

Il Biciplan della Città Metropolitana è “il piano urbano della mobilità ciclistica che definisce gli obiettivi, le strategie e le azioni per promuovere l’uso della bicicletta come mezzo di trasporto, sia per le esigenze quotidiane sia per le attività turistiche e ricreative, e migliorare l’efficienza, la sicurezza e la sostenibilità della mobilità urbana, la qualità della vita e la salute dei cittadini.”

Il documento di proposte rappresenta il frutto di un ricco confronto tra i volontari di tRiciclo volto a portare suggerimenti da tradursi in azioni concrete da parte della Città Metropolitana di Genova e diventare proposte specifiche nei singoli comuni. I nostri volontari non fanno mistero di un desiderio, ovvero che lo stesso Comune di Genova possa saper cogliere queste suggestioni nell’immediatezza con cui sono proposte. Al contempo l’auspicio è quello che anche privati cittadini, imprese e altri enti possano sentirsi parte attiva nel tentativo di cambiare volto alla mobilità della nostra città. Per questo motivo ci piace pensare che immaginare insieme queste ipotesi possa costituire il primo passo per materializzare soluzioni partecipate e condivise che partano anche dalle iniziativa dal basso dei cittadini

Ecco alcune delle nostre proposte per una città a misura di bicicletta e di bambino (e di bambino in bicicletta):

  • il desiderio di creare una rete di pedibus e di bicibus;
  • la volontà di aumentare la sicurezza stradale, mediante limitazione della velocità e regolazione della viabilità per fasce orarie;
  • il sostegno alla creazione di quartieri senz’auto e alla riduzione delle auto di proprietà anche mediante il servizio di car sharing;
  • la costituzione di una rete ben distribuita di cicloposteggi, meglio ancora se al coperto o in appositi bicibox;
  • la garanzia di una buona intermodalità con il resto dei trasporti, requisito immancabile in un città caratterizzata da pendenze e tragitti spesso difficili da percorrere interamente in bicicletta.
  • il lancio di una campagna di comunicazione per “informare” la cittadinanza e “trasformare” il pensiero dei più riguardo ai vantaggi di una mobilità più sostenibile.
  • l’attuazione di un piano di monitoraggio del Biciplan che possa essere un’esperienza compartecipata tra associazioni e cittadinanza, valutando in itinere progressi ottenuti ed eventuali correttivi.
BiciPlan_Proposte_tRiciclo-vs200121


0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *