#desideriodipedibus #desideriodibicibus

In occasione dell’iniziativa M’illumino di Meno 2021 di venerdì 26 marzo 2021 organizza un pedibus o un bicibus dimostrativo nella tua scuola per partecipare al Salto di Specie verso la transizione ecologica.

Ai bimbi che venerdì 26 marzo daranno vita ai pedibus verrà offerto un dolce omaggio da Gelatina, la prima gelateria eticologica di Genova in via Garibaldi: compila il seguente form entro le ore 13 di giovedì 25 marzo, passa da Gelatina a ritirare le pettorine gialle per il pedibus; restituendo le pettorine dopo la manifestazione verrà offerto un gelato ai bimbi partecipanti!

Form di iscrizione al pedibus chiuso.

Le campagne #desideriodipedibus #desideriodibicibus sono finalizzate a sensibilizzare genitori e istituzioni al fine di ottenere percorsi casa-scuola sicuri e avere spazi adeguati per i nostri bimbi anche dal punto di vista della mobilità.
L’iniziativa #desideriodipedibus è nata nell’ambito della Rete Genova Sostenibile in occasione della Settimana Europea della Mobilità 2020, trovando in tRiciclo – Bimbi a Basso Impatto solo uno dei terminali che desidera portare il tema della mobilità sostenibile nelle famiglie genovesi.
In occasione di M’illumino di Meno 2021, per mostrare che è possibile un Salto di Specie anche nel raggiungere la scuola trasformandoci da passeggeri di auto o moto in pedoni o ciclisti, tRiciclo ha rilanciato la campagna #desideriodipedibus affiancandole #desideriodibicibus.
Più adesioni si potranno raccogliere più forza avremo nei confronti delle istituzioni locali ad attivarsi per dare vita a più pedibus o bicibus possibili.
Siamo certi che comprenderai che l’intenzione è quella di promuovere questa iniziativa ottemperando a tutte le precauzioni per tutelare i nostri bimbi dalla pandemia in corso. Riteniamo inoltre che abitare lo spazio in modo nuovo sia importante per far vivere ai nostri figli una esperienza di normalità e che restituisca loro il respiro di vivere pienamente in relazione anche in vista di iniziative didattiche che ogni istituto potrà promuovere legandosi a questa importante buona pratica dal basso. Valorizzandone da un lato l’aspetto pedagogico e dall’altro rispettando il distanziamento fisico.